Link Sponsorizzati

atUSQ

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinby feather
:
Inserire il cognome dell'utente
Inserire il numero della cartella di provenienza o il numero di protocollo da noi assegnato

A - INTERVISTA SEMISTRUTTURATA

1 Buongiorno/Buonasera, mi chiamo_____________________e chiamo a nome dei servizi ausili e protesi dell’ASL della Regione Umbria.
Vorrei parlare con il/la Signor/a_______________________


ISTRUZIONI
a) Qualora l’utente non fosse in grado di rispondere al telefono per ragioni momentanee, si chiede un appuntamento telefonico.
b) Qualora l’utente non fosse in grado di rispondere al telefono per ragioni non momentanee si chiede di poter parlare con un caregiver (badante, familiare, operatore sociosanitario, ecc.), che in genere si occupa dell’utente. Qualora il caregiver non fosse momentaneamente disponibile si chiede un appuntamento telefonico al numero chiamato o ad un altro recapito del caregiver stesso.
c) Qualora o l’utente o il caregiver rispondano alla chiamata si procede come segue:


2 [Mi chiamo……………………………………. e chiamo a nome dei servizi ausili e protesi dell’ASL della Regione Umbria]. La ragione di questa telefonata è quella di ricevere delle informazioni da parte sua relativamente alla sua soddisfazione sugli ausili o protesi che le sono stati assegnati dalla ASL. Questa telefonata non ha nessuna ragione commerciale né qualunque cosa lei dirà potrà privarla del suo diritto alla protesi. Lo scopo di questa telefonata è solo quello di migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria regionale e la sua soddisfazione. Per procedere, le chiedo quindi il consenso a poterle rivolgere alcune domande e a registrare l’intera comunicazione. La durata dell’intervista è di circa 15 minuti. Le risposte che lei fornirà saranno trattate in modo anonimo e nel rispetto delle leggi vigenti sulla privacy. Se pensa di non poter stare al telefono per circa 15 minuti, possiamo fissare un appuntamento telefonico in un giorno e in un orario che le sono più comodi.

ISTRUZIONI
1) Qualora il rispondente avesse manifestato l’intenzione di proseguire la telefonata si procede come segue sotto.
2) Se invece il rispondente desidera fissare un appuntamento telefonico, si concorda con lui data e ora della chiamata e si conclude la telefonata dando le informazioni relative alla verifica dell’identità del chiamante, come indicato al punto 4.
3) Se, infine, il rispondente non desidera essere intervistato né ora né poi si conclude la telefonata ringraziando il rispondente della disponibilità e chiedendogli se desidera avere recapiti per la verifica dell’identità del chiamante. In caso affermativo si procede come indicato al punto 4.


3 Ora attiverò la registrazione della chiamata e per prima cosa le chiedo di riconfermare la sua disponibilità a rispondere alle domande che le rivolgerò.

1 - (Il rispondente è l’utente del servizio ausili e protesi)
Signor/Signora …………………………………………………………………. accetta di rispondere alle domande che le rivolgerò relativamente alla sua soddisfazione sull’utilizzo degli ausili e/o protesi che le sono stati assegnati dalla ASL?

2 - (Il rispondente è il caregiver dell’utente del servizio ausili e protesi)
Signor/Signora…………………………………………………………………. accetta di rispondere per conto dell’utente ……………………………………………… [indicare il nome dell’utente del servizio ausili e protesi per cui si chiama] alle domande che le rivolgerò relativamente alla soddisfazione dell’utente stesso sull’utilizzo degli ausili e/o protesi assegnati dalla ASL?

ISTRUZIONI
Una volta che il rispondente ha risposto affermativamente alla domanda, si procede informandolo dei possibili recapiti a cui accedere per accertarsi dell’identità del chiamante e delle finalità del progetto.


4 Se per qualunque ragione e in qualunque momento lei volesse accertarsi della mia identità può rivolgersi al dirigente della
a) ASL 1 dott./ssa Simonetta Littera al numero 075 5412810
b) ASL 2 dott. Vincenzo Carlucci al numero 0742 3397221


5 Ha ora inizio l'intervista

Raccogliere attraverso un colloquio semistrutturato le seguenti informazioni:

Se dichiara un’età inferiore ai 18 anni, si chiede di parlare con un altro caregiver maggiorenne, altrimenti si conclude la conversazione
Precompilare PRIMA dell'intervista e chiedere conferma all'utente. Eventualmente eliminare gli ausili che non dovessero essere confermati dall'utente.
Questa domanda va fatta unicamente se l'utente è assegnatario di più di un ausilio. 1) Se l'utente non utilizza un ausilio, procedere con l'intervista su quell'ausilio 2) Se l'utente non utilizza più di un ausilio, procedere con l'intervista su quello non utilizzato più costoso 3) Se l'utente utilizza tutti gli ausili, procedere con l'intervista su quello più costoso
Verificare che l'utente risponda sull'ausilio per il quale è stato chiamato
Verificare che l'utente risponda sull'ausilio per il quale è stato chiamato
Quando l’intervistatore ha raccolto tutte le informazioni relative ai punti A1 - A13, procede con l’intervista strutturata come di seguito.
Non dichiarare le scale di gradimento prima che il rispondente abbia espresso il proprio giudizio.
Utilizzare le scale per orientare la risposta solo dopo che il giudizio sia stato espresso, chiedendo conferma al rispondente.

B - INTERVISTA STRUTTURATA

C - ATUFS

17 - Quali sono i motivi per i quali ha smesso di farne uso?
Dia un numero compreso tra 0 (zero) e 10 (dieci) per valutare l’importanza di ogni motivo nella sua decisione di smettere di usare il dispositivo, sapendo che “0” indica “per nulla importante”, e 10 “estremamente importante”.

D - QUEST

Ora le proporrò 12 domande per raccogliere informazioni sulla sua soddisfazione dell’ausilio e sui servizi ad esso correlati. Lei potrà rispondere utilizzando una scala da 1 a 5, dove 1 significa per niente soddisfatto e 5 molto soddisfatto. Per ogni domanda le verrà richiesto di lasciare anche un commento.

L'intervista è terminata. La ringraziamo per il tempo che ci ha dedicato e per la sua collaborazione.